Coda di Rospo all’anonimista

Questa è la ricetta della coda di rospo (che si chiama coda di rana pescatrice) come l’ho preparata per l’anonimista, siccome gli è piaciuta un sacco ve la spiego.

– piccolo. spazio. pubblicità – le ricette di cui avete bisogno le trovate anche qui tutti i sabati

Allora, andare dal pescivendolo di fiducia un giorno diverso dalla domenica e dal lunedì, chiedergli delle code di pescatrice q.b. (una coda a testa se piccoline, oppure prendere una coda da metro per più persone, è lo stesso, però a parer mio le cose piccole son più buone, i pesci dico, quelli piccoli son più buoni di quelli grandi per la concentrazione di sale nella carne…mmm, le seppie piccole son sicuramente più buone di quelle grandi e fine) – fare gli occhietti belli al pescivendolo in modo che sia lui a levare la pelle dalle code di pescatrice. Da avere in casa, patate da forno q.b. – olio di oliva ma non extravergine q.b. – sale – bah…pepe – prosecco o comunque vino bianco a piacere (il mio piacere quando cucino il pesce è sempre il più che famoso pinot grigio)

Versatevi un bicchiere di pinot grigio o altro, bevetelo tutto va che tanto sta cosa si fa col forno e non si deve stare troppo attenti ai fuochi. Con pazienza e un po’ di disinvoltura sbucciate un po’ di patate, tagliatele a fettine non troppo grosse ne troppo sottili che per dirla in breve è fate fettine grosse q.b. – versate in una teglia un filo d’olio d’oliva e fate un lettino di patate, salate le patate e se vi piace pepatele un pochino, si ma poco che c’è il pesce e se si mette il pepe sul pesce vuol dire che avete qualcosa da nascondere di quel pesce. Lavate le code (o la coda) mettetela sopra al lettino di patate. Buttate la teglia in forno, io metto il ventilato a 160°. Lasciatele li. Bevete vino e aspettate 15/20 minuti – secondo me sia le code sia le patate vi stan sfregolando nel forno, aprite il forno e con calma versate un po’ di vino in teglia…non troppo, vino q.b. – aspettate ancora 15 minuti (o 10 se prima avete aspettato 20) io metto un minuto di grill e poi spengo tutto.

Servire ben caldo, buon appetito!

Annunci

1 Commento

Archiviato in una ricetta ogni tanto

Una risposta a “Coda di Rospo all’anonimista

  1. madonna…

    (sospiro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...