Insomma, questa sera al rientro dall’ufficio verso il flowers village stavo beata nel mio pulmetto. Come ogni sera.

C’erano sti due ragazzi a fianco a me in sto pulmetto, avran avuto non so, un 18 anni…io generalmente i ragazzetti così di 18 anni non li voglio e non li posso sentire che sono in quella strana età dove hanno il cambiamento della voce e sembrano tutti delle galline quando parlano. Però oggi…non avevo tanta voglia di mp3 e insomma stavo li coi miei pensieri (tanto per rendervi partecipi di un pensiero ogni tanto stavo pensando a che bello violare una proprietà privata tipo non so un bosco o un vigneto o un boh…che bello) e buttavo un’orecchiata a loro ogni qualche minuto.

Verso la fine del mio viaggio in pulmetto mi son accorta che ero incastrata da questi due e ho iniziato a prestare attenzione a questi due per vedere quando sarebbe stato un buon momento per interromperli con grazia e dire loro con calma e sincerità "levatevi da sto gran paio di coglioni"…e qui succede la roba interessante che è che anche loro scendevano nella zona mia solo che uno scendeva come me e l’altro non sapeva se scendere come me o dopo

Quello come me: no ma scendi con me…poi andiamo insieme al patronato

Quello di una fermata dopo: no dai vado avanti

Quello come me: ma perchè?

Quello di una fermata dopo…perchè intanto vado avanti che devo andare a casa poi

Quello come me: ma stai un po’ li?

Quello di una fermata dopo: beh vado li e non so …starò li un quarto d’ora, il tempo di ascoltarmi un cd insomma…

al che io ho iniziato prima a sorridere e poi mi è venuto tanto da ridere forte…oh ma forte, così forte che mi son tappata il naso per non esplodere.

Ho detto permesso e mi sono approssimata alla discesa.

Insomma io non so da voi ma da me ascoltare un cd si diceva taaaantissimo tempo fa ed io ero tutta fiera che andasse ancora di moda dire così.

Yeah

n.d.erika: in ogni caso io i cd non me li andavo mai ad ascoltare al patronato, ecco li no.

Annunci

2 commenti

Archiviato in la di lei vita, questa la so, shes

2 risposte a “

  1. Pensa che c’è gente, tua amica, che dice ancora “Vado ad ascoltare un vinile”. E se ridi vengo lì e ti depilo di fronte al patronato !! p.s: io vado stasera al patronato…a giocare a calcetto…giuro.

  2. poveri ggiovani, i nostri ciddì duravano ben più di un quarto d’ora :)

    Piesse: ma cos’è il patronato? Il lato “Peppone” dell’oratorio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...