le letterine e la paura della guerra

Ho un po’ pensato a una mia tendenza che è quella di scrivere le letterine di carta. Io si sono 2.0, si scrivo le mail, si se voglio chatto, però, in onestà ci tengo proprio tanto ad avere anche gli indirizzi di casa di mattone delle persone care.

Una volta raccontavo sta cosa a una mia amica e le ho spiegato che nel caso di un black out o se perdessi un indirizzo mail non sarei più in contatto con una persona…allora faccio così, chiedo l’indirizzo della casa di mattoni.

Lei mi ha risposto che sono come le vecchie che quando hanno paura della guerra fanno la spesa grande al super.

Annunci

3 commenti

Archiviato in shes

3 risposte a “le letterine e la paura della guerra

  1. dai… da sto post non è lampante la giornata no…. in bocca al lupo, allora! ;)

  2. Capitana, a casa mia si arriva anche senza indirizzo, basta girare alla terza rotonda dopo la Fiera vecchia. Non te lo dimenticare. Che in caso di guerra la dispensa e la cantina son piene!

  3. anonimo

    Si figuri Cara Capitana che a casa mia non arrivano neppure i telegrammi a volte (!!! sto meditando di far zompare il motorino del postino…)

    psss: posso utilizzare il ritiro a mano?

    Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...