la famighia.

Trovo poche cose più imbarazzanti del ricevere una telefonata della mamma alle tre del pomeriggio e che ti dice "vengo li con la nonna problemi?"

no. Voglio dire problemi per amor diddio no, ma. Un attimo che mi organizzo insomma.

Una delle cose un pochetto più imbarazzanti di ricevere la telefonata di cui sopra, beh, una cosa è sicuramente mia nonna.

Mia nonna, io non credo di averla mai narrata questa, comunque mia nonna è slava, nel senso di provenienza della juogoslavia. E’ alta molto più che come l’uomo medio (batte mio padre di un metro circa per dire), beve e mangia molto più dell’uomo medio e pesa molto più dell’uomo medio. Ma mica per grasso eh. No lei pesa tanto perchè ha le ossa pesantissime, basta vederla per capirlo. Poi la nonna è cieca di tutti e due gli occhi, non cieca cieca ma credo le siano rimaste un paio di diotrie per parte. La nonna, dicevo, è cieca ma di quelle che non si fanno inculare il resto al super. Io questa nonna adesso lo so che ha mal di denti ma mi ricordo che quando ero piccola lei aveva il vizio di merda di morsicarmi la guancia in segno di saluto, il segno di saluto per intenderci mi restava applicato alla guancia per ore. Un male diddio un segno di saluto indelebile. La nonna, il miglior piatto che mi ha preparato a casa sua, è stato "patate fritte e uova all’occhio di bue" però davvero erano buoissime. La nonna è una di quelle nonne che andava in giro in motorino (adesso no perchè non ci vede ma secondo me anche prima non è che fosse sto gran falchetto). La nonna dicevo, è una di quelle cose un pochetto più imbarazzanti del ricevere una visita a sorpresa di domenica pomeriggio.

Capitano: buonasera signora come sta?

Nonna: ciao. Che grasso che sei diventato

 

Annunci

11 commenti

Archiviato in la di lei vita, me piace, questa la so, shes

11 risposte a “la famighia.

  1. Tua nonna è un casino e non credo sia normale normale una nonna che morsica le guance ad un pargolo.

    Però è anche vero che in Russia si baciavano in bocca.

    Sono un pà strani da quelle parti.

    Baci, abbracci e morsi.

  2. Io però non so cosa significhi hm. Mea culpa.

    E’ un insulto?

  3. Paese che vai, usanza che trovi.
    Daltronde, qui dalle nostre parti, non balliamo suonando le nacchere?

  4. non mi aveva mai parlato della sua nonna.
    ha parenti vampiri?

  5. beyk…beh io no.
    ZiaS si c’è un motivo se non ho mai parlato della nonna paterna. c’è.

  6. anonimo

    La mia nonna materna ha una tale resistenza ai peperoncini che a volte penso faccia Scoville di cognome.
    Tirando le somme, fa dei manicaretti che si scaldano da soli nei patti, altro che forno a microonde.
    Di buono c’è che non avvertirei un tizzone ardente posato sulla lingua e che non mi ha mai morso per salutarmi.
    (di brutto che a 80 anni superati è difficile trovarle peperoncini di suo gradimento: “non dolci”)
    [spero non faccia lo stesso lavoro di John Cusack in War Inc.]

    Francesco_anti_captcha

  7. Troppo bella sta nonna. E’ un bel tipo.
    Che vuol dire l’espressione:
    “di quelle che non si fanno inculare il resto al super. ” ?

  8. zop

    me la immagino un po’ come Beppa Josef….

  9. Scusa, Capitana, ma per me i baci russi stanno alla Jugoslavia come le nacchere spagnole stanno all’Italia!
    Sbaglio?

  10. no ma non mi si scusi mica sa…si figuri.
    comunque poi non sbaglia. non c’è giusto e sbagliato :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...