poi ti trattano che tu lo sai giàcome.

magari anche voi però di sicuro io.
le persone quelle che magari vi raccontano dell’amico dell’amico che poi si è comportato male e a loro gli sta sui coglioni e allora di conseguenza faranno così e così e così.
le persone che ah quello è un cretino perchè la bi e la ci e la di e tu sei li che ascolti e pensi che abbiano un sacco di  ragione.
le persone che han stufato allora vedrai se non le ignoro, basta io le ignoro non ne posso più vedrai che sto meglio.
Poi, poi alla fine tu (beh io) a volte in modo lento a volte è invece come uno schiaffo. realizzi di essere anche tu una persona nella vita di quella persona che parlava male a te di altre persone e realizzi di esser diventata anche tu una persona di cui sta forse parlando male ora, in questo esatto momento e poi si, poi ti trattano che tu lo sai già come.
poi ti sfugge il perché.

Annunci

12 commenti

Archiviato in la di lei vita, nebbia, shes

12 risposte a “poi ti trattano che tu lo sai giàcome.

  1. io ho scoperto che capitava cosi’ a lavoro… da parte di un mio “superiore” -anche se nn lo considero tale-

    mi ha fatto ridere.

  2. però il perché non lo si sa…

  3. anonimo

    Sparlare è uno sport che crea condivisione, socializzazione. A gran torto viene stigmatizzato. Certo poi se il soggetto sei tu è meno divertente, in ogni caso è fisiologico. Basta saperlo. Il perché non è molto importante in fondo; a volte viene ingigantito, a volte non esiste, altre volte è un gran bel difetto davvero, ma in ogni caso conta mica il perché.
    Mi tolgo di torno giusto chi dello sport ne fa professione e ci mette tutta l’invidia e il malanimo di cui è farcito. Per il resto oramai ho capito il gioco e mi cimento anche io, in maniera sportiva. Anche quando a star sotto tocca a me.

    Siamai.

  4. secondo me perchè a volte pensiamo di essere speciali per alcune persone e poi ci rendiamo conto che alcune persone considerano speciali tutti, e quindi tu automaticamente ti senti un tutti…
    io mi sono rotta il cazzo ecco..

  5. credo la verità stia nel mezzo tra i vostri due commenti.
    boh. una volta glielo chiedo perchè fa così, poi vi racconto.

  6. la gente che fa così non lo sa perchè lo fa… credo sia assolutamente inutile che tu glielo chieda

  7. Capitana, son persa! Ho visto solo ora una certa e-mail di un secolo fa e la leggo stasera, quindi per quanto mi riguarda, adesso sono io che tratto le persone speciali come se non lo fossero e non mi piace. Perché non è vero.
    Ok, smetto di drogarmi, promesso.

    Cosa diceva il post? Cavolo, era proprio quell’argomento lì. Vado a sotterrarmi in magazzino, tanto di polvere ce n’è a quintali.

  8. ma no…
    ohi.
    il post non riguarda voi, nessuno di voi. riguarda me e persone con le quali principalmente sto in tre d.
    dai su per piacere eh.
    almeno che se ho avuto i coglioni storti con uno di voi l’ho sempre detto subito e direttamente al diretto interessato che difetti ne ho tanti ma almeno dico alcune cose in chiaro.

  9. comunque volevo solo aggiungere che: io sono più speciale di voi! gna gna gna

  10. si,
    sino a domani quando quello/a che ti fa sentire adesso come fossi dio ti spala una badilata di merda in faccia.

  11. io lòo confesso. ho spalato merda dietro le spalle ad alcuni. poi la merda mi è tornata indietro come un boomerang.
    ergo, evito. e quando parlo di qualcuno cerco di parlare solo delle cose belle, se poi invece mi viene da dire una cosa brutta la dico senza accorgermene, poi me ne rendo conto e me ne pento.
    e lo spettegolamento è divertente, dannazione. ma è brutto brutto brutto. davvero torna tutto indietro poi.

  12. anonimo

    La merda ti torna lo stesso, tantovale divertirti un po’ prima che arrivi.
    Sono una che convive da sempre con ogni senso di colpa immaginabile ma questo poi no.
    Sparlare è divertente, è umano, è normale e pure sano. Ci sono modi e modi di farlo, questo è sicuro. Ci sono modi e modi di essere, fra l’altro.
    Io alla fine ho trovato pochi ma buoni amici con cui posso sparlarmi direttamente in faccia, che quindi non si stupiscono se le stesse cose le vado a dire dietro (magari con parole diverse, perché altrimenti il divertimendo dove sta?).

    Siamai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...