mea. (voi dite tana?)

il titolo mi ha fatto venire in mente di una volta, stavo a venezia e giocavo a nascondino vicino a campo dell’anzoeo rafael e insomma ho fatto la corsa per arrivare a far mea prima di quello che contava e c’erano una serie di mori e io me ne sono preso uno sulla fronte. ho fatto un mea di testa insomma (3 punti di sutura però non ho mica dovuto contare io poi). I mori sono quelli che servono per tenere i balconi aperti tanto per capirci, le teste di moro, quei cosi fatti in ferro a forma di testa, di moro perché di solito son neri, e son neri che così i bambini che giocano a nascondino li identificano subito e non si fanno il malediddio per andare a far mea.
quella volta li che mi son beccata il moro in fronte, oltre a ricordare che gli ho fatto il gesto dell’ombrello al tipo che contava e solo dopo mi son messa a piangere, mi ricordo che la mamma stranamente non si è quasi arrabbiata, nel senso, mi ha detto "adesso andiamo in ospedale e poi quando arriviamo a casa facciamo i conti" e poi non li abbiamo più fatti. non solo. la mamma quella volta lì è stata, oltre che calmissima, molto molto ottimista
"potevi perdere un occhio"
mi ha detto così.
e niente, sto post ormai è partito in un modo tutto suo.
una volta, che ero un po’ più grande di quella del nascondino, ero alle superiori tipo, stavo al parchetto e la prima cosa che devo dire del parchetto è che uno di quelli che aveva la casa li vicino ha passato una notte intera ad ingrassare (col grasso da motori) le panchine e le staccionate e le altalene e gli scivoli, insomma questo ha ingrassato tutto quello che gli veniva a tiro in quel parchetto (di notte) perché in testa sua così noi andavamo con la compagnia da un’altra parte (aha aha aha). Al parchetto un giorno i miei amici maschi si sono inventati di fare un gioco, il gioco era quello di tirare i calci ai sassetti, dovevate vedere come si divertivano e voi lo so che vi pensate che non c’è un cazzo di divertente ma, se foste stati voi al parchetto nell’impossibilità di sedervi nemmeno sull’erba che era tutta ingrassata anche lei, cosa avreste fatto? eh no, col cazzo che gli davamo soddisfazione al vecchio col secchio del grasso. Il mio amico manuel che era attaccante in una squadra del marghera patronato ha tirato un sasso bello forte e indovinate chi ha preso in fronte?
si io.
non ci crederete ma mi son fatta prestare soccorso, che perdevo di nuovo litri di sangue, dalla casa più vicina al parchetto. la casa del vecchio col grasso.
gli ho insanguinato tutti i tappeti del bagno.
poi dicono che il karma non esiste.

Annunci

9 commenti

Archiviato in la di lei vita, numb

9 risposte a “mea. (voi dite tana?)

  1. devo imparare a prima scrivere i post e poi titolarli che se no vado sempre a finire da un’altra parte. poi una volta ve la racconto quella della mea.

  2. a proposito di tana… ha visto che ci è scappato il giorno della marmotta quest’anno?

  3. si, noi diciamo tana. Ma tu devi avere la testa dura, eh? ;)

  4. è vero zias. vabbeh, ci scriverò due volte il prossimo.

    ho la testa un pochetto dura. pochetto.

  5. ahahah! mi hai fatto venire in mente una mia amica che, quando eravamo ragazzine, era l’unica che portava gli occhiali e chiaramente tutte le volte che qualcuno svirgolava un pallone prendeva sempre e solo lei in piena faccia :D come se avesse avuto una calamita per la palla :D
    (e comunque noi la si chiama Toppa e si fa’ Liberime’)

  6. (spero il babbo fosse oculista)
    ci vuol un sacco di tempo a dir "liberime" però ammetto che è più intuiitivo di "mea".

  7. Noi dicevamo "Tela, liberi tutti!".
    Comunque le mamme sono strane.
    Per cose piccole piccole diventano verde ramarro dalla rabbia.
    Per altre, si spaventano COSI’ tanto che poi quando ci vedono ancora intere/i sono talmente contente che si dimenticano di incavolarsi e tirar giù l’iradiddìo.
    Bei momenti, quelli.

    Gemma

  8. noi in Toscana diciamo "bomba!"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...