sergio sta morendo e io non so cosa fare per aiutarlo.

Domenica avevo una giornata di merda.
nessun motivo apparente anche se, quelli che son fissati con le introspezioni mi direbbero "eh no. qualcosa ci deve essere" come se una non avesse tutti i diritti di svegliarsi una mattina con la giornata di merda. voglio dire, di svegliarsi male capita anche al gatto, non vedo perché non possa accadere anche a una donna adulta.
la giornata mi è anche peggiorata, è peggiorata così tanto che ho preso mi son messa in divano, mi son buttata una coperta che mi coprisse dai piedi sino a sopra alla testa (150 centimetri di coperta mi son bastati e avanzati) e ho dormito. ho dormito nella speranza di svegliarmi felice e contenta.

mi son svegliata che avrei potuto uccidere tutto il condominio e credetemi, avrei avuto anche dei bei moventi.

a quasi fine domenica mi son rotta le palle di avere la giornata di merda per niente. non mi pareva giusto, mi ero fatta influenzare dai maniaci dello scavo interiore e dovevo darmi una motivazione valida per la brutta domenica.

allora mi son fatta i boccoli.
mi son lavata i capelli e con precisione cecchinica mi sono infilata i coni in gomma ciocca per ciocca tra i capelli. ogni cono venti capelli. ho impiegato due ore scarse e avevo male alle braccia. Ho asciugato i capelli con l’asciugacapelli. ho tenuto la cuffia in testa per un bel po’.

Quando mi son levata i coni avevo dei boccoli bellissimi.

Son durati quasi tutta la notte e solo perché ho dormito ferma immobile. lunedì mattina anfatti non ero coi boccoli, ero spettinata, me lo ha detto il mio compagno di banco. avevo i capelli lisci come filo da pesca ma spettinati.

però alla domanda "come mai giornata di merda domenica?" ho potuto rispondere "perché a me i boccoli non restano".

il mio bonsai sergio sta morendo.

Annunci

4 commenti

Archiviato in shes

4 risposte a “sergio sta morendo e io non so cosa fare per aiutarlo.

  1. Per me i bonsai sono un’inutile crudeltà, come fasciare i piedi perché restino piccoli; comunque a parte queste banali considerazioni personali, i bonsai richiedono molte cure perché le loro radici sono piccole e stanno in pochissima terra.
    Una volta all’anno andrebbero ripiantati, ciò consiste nel toglierli dalla terra, sfoltire le radici e reinterrarli con terra nuova.
    La semplice innaffiatura con concimi non basta.

  2. jeff, la penso così anche io. il bonsai è crudele e il mio è ancora più crudele. mi è stato regalato da una persona che neppure mi conosce (un contatto lavorativo) e mi ha mandato un bonsai. non si dovrebbero regalare piante se non si sa che chi riceve è almeno un po’ capace.
    comunque grazie, magari adesso chiamo un fiorista.

  3. anonimo

    bonsai e boccolo è molto disarmante, ma anche congruente altrochè.. andrà meglio, di certo peggio non può : )

  4. devi parlarci a sergio… farlo sentire importante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...