oho oho oh.*

poi un giorno si impara a non violare le persone.
cerchi di non urtarle nel pulmetto, cerchi di parlare coi toni moderati così non le irriti,
parli sottovoce.
ti rendi minuscola nel pulmetto.
fai quello che devi fare e lo fai bene.
mantieni il controllo.
stai lucida.
mantieni un atteggiamento controllato anche nei commenti ai post.
chatti a righe di aria che così sei sicura di non premere troppo.
quando ti incazzi lo racconti a terzi, i diretti interessati sempre dopo, quando sei calma e sai che non li mandi affanculo.
un giorno ti svegli che fuori nevica, passi la mattina a difendere un tuo collega, a pranzo un caffè e due sigarette, ricordi che il giorno prima hai sostenuto da sola una riunione con tre supercapimegagalattici da polrona in pelle di nerchia umana. Vai alla banca e il 10 di marzo fai gli auguri di buon natale al cassiere, lui ride e chiede come stai.
un giorno dolce. un giorno pieno di persone, di mail alle amiche, di post di ricordi e di anime, una lunga ricerca di miele nel pomeriggio. il miele quello inghiottibile, stavi cercando il miele che si mangia col pane toastato e di botto sei diventata dolce. hai lasciato le funi, hai smesso di tenere i denti stretti, hai…ohi.
hai perso il controllo.
due righe di troppo.
hai detto un sacco di cose.
le persone non vogliono sapere tutte le cose. è un fatto. le persone vogliono sapere solo alcune cose, tu le hai dette tutte, le hai dette senza filtri.
hai perso il controllo.
a te non avrei più parlato.
tu ti annoi e io pure.
adesso però c'è simpatia.
non eri stronzo ma non eri gentile.
…altre cose…
poi torni in riga.
sei dispiaciuta che non sai cosa ci sia di la della  porta chiusa, non sei pentita, pensi solo che lo sai che le persone non devono essere violate e che "dimmi la verità tutta la verità" è solo una canzone di merda.
le persone vogliono sentire solo quello che vogliono sentire.
è quello che dici tu, è quello che sai tu e in effetti di nuovo sbagli
sei arrabbiato?
no
e stai tranquillo tutto come prima anche? non scalfito? a posto? sereno? composto?
certo
certo.
io non so per voi ma per me che ho avuto la giornata emotiva quel "certo" è stato bellissimo.
bello come quando puoi levarti le scarpe che ti fanno male anche se la festa non è ancora finita.

*oho oho oh significa che ogni riferimento a fatti accaduti è puramente casuale.vi ho mai raccontato della mia difficoltà nello scrivere casuale causale aeroporto e meteorologo?

 

Annunci

12 commenti

Archiviato in cose rosa

12 risposte a “oho oho oh.*

  1. questo raccontino mi è piaciuto molto. L'oho oho oh poi è una chicca. Posso usarlo anch'io?

  2. anonimo

    Anche a me è piaciuto.

    Alcuni passaggi sono cosi ermetici che mentri li scruti rileggendoli, loro ti rispondono con una occhiataccia che ti fanno capire che è meglio che li lasci in pace.
    Non si può mai pretendere di capire davvero.
    Anzi, assolutamente non si deve.

    baci
    paolo

  3. anonimo

    ho sbagliato di scrivere. E non riesco a correggere.

    Tutto ciò mi disturba parecchio. Moltissimo.

    Se mi registro poi posso correggere quello che scrivo?

  4. no, non si può correggere, solo il capo del blog può :).

    comunque anche a me è piaciuto.

  5. anonimo

    e-allora-non-mi-registro!… Ecco! :-))

  6. Mi piace il bassavoce pensato.
    Quante cose tra le righe da immaginare.

  7. si.
    anche a me piace ma, più di tutto mi piacciono le vostre interpretazioni. ognuno di voi vede la cosa a modo suo e vi dirò che poche volte mi è successo così.
    insomma son contenta e poi anche grazie.

  8. Il tema mi tocca particolarmente e assorbo con piacere queste sensazioni.
    Bellissimo post, sociologico e dolce.

    E non posso che sottolineare con ampi movimenti affermativi del capo le frasi ""dimmi la verità tutta la verità" è solo una canzone di merda.
    le persone vogliono sentire solo quello che vogliono sentire."

  9. e invece quanto si gode a scrivere PROPRIO correttamente? (cioè proprio la parola proprio)

  10. proprio proprio proprio proprio. Più facile da scrivere che da rileggere, mi sa.Piesse: io ce l'avrei qualcosa da scrivere, ma a volte è meglio non farlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...