the girl from ipanema

uhhh how can i tell that i love him…

ho guardato (finally) the road. l'ho guardato per omaggio al romanzo che mi è tanto piaciuto, si dai lo avevo detto che io e mccarthy…e soprattutto io perché in effetti mccarthy di me se ne strasbatte le palle.
una premessa onesta: non sarei mai andata a vedere quel film al cinema se non fosse stato preso da un libro che avevo letto con passione inconsueta.
un commento onesto: la fotografia è esattamente come la avevo immaginata.
una cosa stronza: a me viggo sta sul culo.
una cosa alla kerika: mi era stato detto che questo film finiva diverso dal libro. finisce uguale, son stata contenta, non poteva esserci un altro finale diverso da quel finale.

uhhhh but i watch you so sadly…

vi ricordate il tipo fico come la marie curie (non come brad pitt) del post qui sotto?
insomma scorsa settimana ho dovuto chiamarlo per delle cose diverse dai motivi del post qui sotto.
era certamente all'estero ed era certamente da un pochetto che non spegneva il blackberry perché gli è si uscito il mio numero ma la rubrica non lo ha collegato al mio nome.
non mi ha riconosciuta.
non mi ha riconosciuta neppure quando gli ho detto "sono erika".
è stata una di quelle telefonate che avrei preferito mi amputassero un braccio piuttosto. pareva che lo avessi chiamato per questa cosa mia e invece era per altro e nonostante questo altro lui la ha presa come una telefonata per una cosa mia.
poi non mi ha riconosciuta.
poi mi ha chesto scusa. lo ha detto a fine telefonata ed è stato bello, più bello che dirlo subito perché c'è stata riflessione.

she never sees me…
domani sono nella categoria degli stronzi che vanno in ufficio a lavorare.
in ufficio. non a casa. in ufficio.
sono stanca, sono così stanca che mi manca la voce. sono quasi afona.

the best is yet to come.
ma questa è un'altra canzone…

Annunci

3 commenti

Archiviato in la di lei vita, on duty, shes

3 risposte a “the girl from ipanema

  1. voglio vederlo anch'io quel film. Ma che lavoro fai?il tipo qui sotto avrà molti pensieri, ma tu non sei nei suoi.Scusa se te lo dico in modo così cinico, però mi sembra ovvio.

  2. hm, lavoro nel turismo.non è una cosa cinica, è reale poi sai cosa pensavo clay?ogni tanto è successo anche a me di essere tutta prevenuta per aver visto un numero e collegarlo a una persona che invece poi no.in tutto questo, ogni tanto, vorrei che ascoltassimo tutti un po' di più io per prima.poi ho deciso di farmi sentire anche per la cosa mia, lo avevo detto a una mia amica che non mi sarei più lamentata senza fare un cazzo a parte lamentarmi.(infatti nel post non volevo lamentarmi, era dire quello che è successo e mi viene anche un pochetto da ridere)…ho deciso che lo chiamo un'altra volta per la cosa mia. lo chiamo da un numero diverso così impara a non abituarsi alla rubrica.

  3. anonimo

    ahaha, giusto!guarda, ti mollo anche i miei tel  qualora volessi  rincarare la dose  : ))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...