meglio di una cosa bella c’è solo una cosa semplice e arancione.

Qualche sera fa, che rientravo a casa da lavoro, ho deciso di fare la strada del cantiere. La strada del cantiere sono due chilometri di strada scarsi che mi sparo a piedi, a piedi e al freddo e quel giorno c'era il vento diddio, a piedi e al buio perché nella strada del cantiere non ci sono ancora tutti i lampioni e soprattutto non ci sono ancora tutti i residenti.
Questo nuovo cantiere lo hanno fatto comparire in una notte, son sicura, una sera sono andata a letto e il cantiere non c'era e poi quando sono passata col pulmetto nell'indomani avevano tirato su questo cantiere. Lo hanno fatto comparire davanti a delle case di nuova costruzione. Io che sono una di quelle che i panorama li nota mi sono immaginata i poveretti che si sono insediati scorso anno nelle case nuove e avevano la vista parco e fiumetto con le anatre e quei poveretti ora hanno la vista cantiere e il rumore pure.
Attraversare di sera per di la non è la mia cosa preferita, ho paura di inciampare, ho paura di cadere in un tombino e di essere trovata li dentro due anni dopo, ho paura dei topi che escono dal fiumetto, ho anche paura che ci siano  i malintenzionati. La strada buia è perfetta per i malintenzionati. Comunque ero li e col buio e di sera e attraversavo questi due chilometri scarsi per andare a casa. Mi sono infilata un auricolare nell'orecchio, uno solo che così potevo sentire il rumore degli eventuali malintenzionati e il rumore dei topi. Il rumore invece di io che cado in un tombino lo avrebbero dovuto sentire gli altri, a parte che non c'era nessuno, quasi nessuno.
Inizio a vedere una cosa che pare un' ombra da distante, una piccola ombra, era un contorno umano, non era quello di un topo ed era un contorno solo. Quel contorno aveva qualcosa di strano che gli pendeva da un fianco. Come prima cosa ho immaginato che fosse un bazooka e che volesse bazookarmi. Sono ottimista e nel dubbio preferisco una morte violenta e veloce, non robe da ansia tipo final destination, robe leggere come terminator.
L'ombra mi viene sempre più incontro e io ho deciso che pare trasportarlo con troppa serenità per essere un bazooka. L'ombra è quasi davanti a me e siamo in un angolo della zona del cantiere dove non posso allargarmi, ci devo passare vicina per forza o tornare sui miei passi. Siccome non voglio che mi spari alle spalle, e soprattutto voglio provare a fargli gli occhi da bambi per dissuaderlo dall'uccidermi, continuo per la mia.
Siamo uno di fronte all'altra e lui mi dice "scusa? hai da accendeRe?" ha un bongo legato al fianco, non era un bazooka era un bongo, quello che si suona non quello che si fuma. Il ragazzo più carino dei ragazzi inclusi tra i venti e i venticinque anni. Dovevate vederlo, un faccino pulitissimo e abbronzato e due occhi castani enormi e in testa una serie di dread corte tenute insieme da una fascia. Ho pensato che se fossi stata sua zia avrei perso tutti i miei soldi i mancia da elargirgli ad ogni visita. Gli ho dato il mio accendino in mano che è una cosa che non faccio mai. col cazzo che lascio toccare il mio accendino a uno che non so dove aveva le mani prima di metterle sul mio accendino. 
mi ha ringraziata, ciao, ciao e ognuno per la sua.
Un paio di orette dopo ero già in divano che avevo deciso di fare la serata film, sento tum tum tum tum, verifico che non sia il mio cuoretto e infatti non è. era un tum tum tum tum esterno.
Ho chiamato il capitano che era in cameretta e gli ho detto "senti?" e lui mi fa "si è un bongo in parchetto qui sotto" e io "lo so chi è che suona" e lui allora si mette in finestra e guarda sotto per vedere se anche lui sa chi è che suona, non lo sa. Gli racconto la storia della strada del cantiere e del bazooka che era un bongo e dell'accendino e poi gli dico che secondo me adesso quel ragazzo li mi sta facendo una serenata che le cose belle bisogna anche sentirle.
Una serenata in sol arancione.

Segnalazioni: ho visto l'isbn del mio libro, è stato qualche giorno fa, l'isbn è l'isbn, non c'è un cazzo di interessante in un isbn da segnalare direte. invece si, il mio isbn finisce per 42 e per chi ama douglas adams la mia segnalazione da niente ha un valore completamente diverso. per chi non ama douglas adams come prima cosa vi consiglio di leggerlo che è bello e in ogni caso il 42 secondo me è un numero che sa di arancione.

Annunci

14 commenti

Archiviato in cose rosa, giorni fantastici, il tuo posto nel mondo, la di lei vita

14 risposte a “meglio di una cosa bella c’è solo una cosa semplice e arancione.

  1. non ho capito se hai scritto un libro o se l'ha scritto douglas adams, però le segnalazioni non le sai proprio fare

  2. ho scritto un libro e gli hanno assegnato da poco un isbn.
    insomma il mio libro ha appena ottenuto la carta di identità.

  3. il mio albero tatuato ha 42 fiori rossi, di cui 18 non ancora sbocciati.

  4. secondo google "erika, isbn, 42, arancione, venezia" non sono parametri sufficienti per trovare il libro. 

  5. ve ne sbattete proprio il cazzo che c'è gggggente che nel duemila e undici fa le serenate in inverno e col bongo?.

  6. anonimo

    io non me ne sbatto! soprattutto se le serenate che la tua testolina fa alla tua testolina sono pervase di etnico. bonghetti rule

  7. si, me ne sbatto. A me interessa il libro. Come s'intitola?

  8. A me interessa della serenata col bongo ma di più dell'ISBN col 42. E' la risposta. Però la domanda te la faccio io: quando esce? (lo so che non sembra ma ti leggo sempre :*)

  9. in libreria da marzo (GH)

  10. siamo ancora molto lontani dalla soluzione…

  11. anonimo

    ti è mai balenato il pensiero che il tizio non stesse facendoti una serenata? ma stesse solo suonando per racimolare qualche soldo dai passanti per caso nelle vicinanze di casa tua?

    Curati che ti stai rinco…

  12. tu devi essere uno di quelli che non crede a babbo natale.

  13. anonimo

    erica, anche io sono curiosa del libro. ma mi piace l'arancione e i tuoi pensieri arancioni sono bellissimi.

    Lauracanta

  14. gli ho dedicato una paginetta nel nuovo blog arancione. 
    https://kerikaeffe.wordpress.com/il-tuo-posto-nel-mondo/

        :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...