a sort of marino.

Oggi è stata una bella giornata con però dei momenti orribili  che mi hanno devastata.

Oppure.

Oggi è stata una giornata di merda con però dei momenti bellissimi che mi hanno elevato l’anima.

Sono tutte e due affermazioni vere.

Immagino sia sempre più vera la teoria del vivi qui e stai qui ora che così il mio termine in tempo non sarebbe una giornata della quale non so dire se bella o brutta ma il mio termine di tempo sarebbe che in un certo momento stavo bene e poi in un certo momento invece stavo male. Non vedo l’ora di quando sarà il momento del bilancio della mia vita, i famosi sette minuti, o erano secondi?, in cui dicono si comprenda il significato del tutto, che poi dicono e dicono ma chi?, a quel punto non vedo l’ora di poter dire in quanti momenti son stata bene e in quanti son stata male. Se il bilancio della mia vita lo dovessi fare basandomi su oggi farei una cosa così:

bene male malissimo benissimo
05.20am v
07.18am v
08.20am v
08.40am v
09.00am v
10.00am v
11.00am v
13.00pm v
14.30pm v
14.40pm v
15,00pm v
16.00pm v
17.00pm v


fa mal di testa vero? lo so è excel e quasi tutto quello che è excel fa mal di testa o sangue da naso.

volevo farvi anche un grafico torta sullo stesso stile ma poi mi son stufata. chiedo al mio collega se me lo fa lui domani.

In ogni caso i miei cinque benissimo dovrebbero stracciare tutto il resto. Infatti è così, son felice sto bene e sono molto felice dei miei cinque benissimo di oggi.

Oggi però quando avevo un momento tipo quello delle 10.00am mi pareva proprio di non farcela che io son così, tutto dura un secondo o anche di meno e tutto è sempre forte o fortissimo e io mi lancio con tutta me stessa e ancora son pentita di non aver fatto donna avventura, comunque ho preso il telefono

“ehilà”

“ciao, avevo bisogno di una voce amica”

…silenzio di due secondi poi…

“sei in spiaggia vero?”

sto in silenzio un secondo io ora…e poi

“si sono in spiaggia, c’è un sole meraviglioso ed è agosto”
“ah bene”

“si”

“hai fatto il bagno e hai tutta la salsedine addosso”

“si e mi si sono arricciati i capelli, ho i boccoli come ogni volta che faccio il bagno in spiaggia e col salso”

“forse domani non vengo in ufficio”
“immaginavo, stai tranquilla”

grazie.

grazie per sempre.

e.

update




Annunci

2 commenti

Archiviato in cose arancioni, io ti amo e tu lo sai, on duty, she's

2 risposte a “a sort of marino.

  1. il grafico a torta sarebbe stato più piacevole, ma è carino anche così. Il mio sarebbe monotono perché è tutto benissimo. Potresti farcela anche tu.

  2. Siamai

    Dopo aver aperto il grafico a torta mi è venuta una gran voglia di cambiare lessico, magari poi a cascata cambia anche il resto. Chissà.
    Poi come si dice: provare non costa nulla. O quasi.
    D’ora in poi invece di rispondere “male” alla fatidica domanda ‘come stai’, risponderò un enigmatico ma assai meno stressante “Serie1 Etichette Dati”.
    Che poi comunque, onestamente, detto tra noi: ma che me la fate a fare ‘sta domanda? Mi si legge addosso chiaro chiaro come sto.
    Comunque per chi ci tenesse a saperlo ora sto abbastanza Serie1 Etichette Dati.
    Un bacio,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...