di leggerezza.

Una pigrissima domenica pomeriggio me la meritavo.

Ho trascorso una deliziosa giornata di sole in casa con le tapparelle abbassate da notte e trascinandomi tra divano e letto. Il massimo del lusso è stato cucinarmi un toast alle tre del pomeriggio, un toast ben cotto con doppia farcitura di formaggio e qualche scaglia di grana.

Il massimo della leggerezza è stato guardare giornali che prevalentemente mostrano figure e vedere film che avevo già visto. A guardare un film che hai già visto non devi mai stare troppo attenta e puoi andare a far pipì nel momento esatto in cui ti scappa senza aver paura di perderti la frase chiave. Chiaro che il film lo si può stoppare ma mica è la stessa cosa, stoppare un film è comunque un momento di distrazione se il film non lo hai mai visto, ci devi uscire dal film e poi rientrarci.

Ci tenevo a dire, ormai da qualche giorno, che la risposta da un milione di euro del milionario e della casalinga che lo ha vinto io la sapevo. Sarei caduta in un paio delle altre ma quella da un milione la sapevo. Son cazzate eh e non ero io seduta su quella sedia e poi io in particolare ho una cotta per gerry scotti e quindi va da se che se lui mi stesse vicino io mi impallerei, mi impallerei come a tredici anni mi impallavo quando Luca della terza H mi rivolgeva parola. Non faccio richiesta di partecipare al milionario perché ho una cotta per gerry scotti insomma. Forse con quelle domande usando gli aiuti che la signora non ha usato ci sarei arrivata anche io al milione, da casa mia ero serena e tranquilla e realizzavo di non sapere solo un paio di cose e però ad esser li. Quando vedi la tua vita da fuori è un po’ diverso da quando la vivi da dentro, è il motivo per cui i capi riescono quasi sempre a risolvere i problemi a un primo sguardo, la visione più ampia il quadro più grande, cose così.

Sapevo la risposta da un milione perché ho letto la bibbia che avevo otto o nove anni, dopo averla letta la prima volta ho realizzato che la mia parte preferita era la genesi così ne ho abusato.

Non avrei saputo che farci col milione, se gerry me lo avesse chiesto non avrei saputo rispondere e gerry è uno di quelli che ti chiede cosa farai dei soldi.  A gerry saprei dire cosa farei con ventimila euro o settantamila euro o trecentomila euro ma con un milione non so.

20000 – pagherei qualche corso e farei un piccolo investimento.

70000 – qualche corso – investimento – un viaggio – sistemare l’appartamento.

300000 – qualche corso – investimento – un viaggio – un fondo pensione – una casa con giardino – un cane.

Poi ho visto che iniziava un film con jack black poco fa, un altro che mi piace molto, mi piace moltissimo, mi piace così tanto che vorrei che mi cantasse tutto il tempo, tutto il tempo e così

leggero e intenso.

 

Annunci

1 Commento

Archiviato in cose arancioni, cose rosa, io ti amo e tu lo sai

Una risposta a “di leggerezza.

  1. io almeno sono stato sul balcone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...