funziona così.

il mio libretto sanitario cartaceo è scaduto alla volta del gennaio 2008, pace all’anima sua. Da gennaio 2008 a oggi in fatto di malattia me la sono cavata alla va la che va bene, le influenze me le mettevo come ferie che tanto in australia non avevo in programma di andarci, le cose gravi me le son curate a pronto soccorso, le cose medie me le son curate prendendo l’esatta metà di quello che avrebbe preso mio fratello per lo stesso male (vedi alla voce antipiretico) mio fratello pesa quasi il doppio di me in periodi in cui entrambi siamo in forma e pesa forse un po’ più di due kerike quando io sono ammalata. Tutto quadra.

Martedì scorso in ufficio, non oggi, quello scorso, i miei colleghi tutti che ridevano perché avevo male al collo, mi hanno fatto un piccolo poster di me col busto di robocop e giù ridi, ridevo anche io, minchia che ridere, un pochetto a ridere sentivo male ma che ridere.

Venerdì ho abbandonato lo stesso ufficio in lacrime, un male di merda.

Alla volta di domenica, quando ho cannato qualche risposta del mio esame di anatomia, in parte a causa di abuso di oki nelle ore di studio, ho deciso che era ora di libretto sanitario e di medico di base nuovo e che sarei riuscita a raggiungere l’ufficio il lunedì solo con l’ausilio di una barella e due paramedici.

Che faccia quello dell’asl “questo libretto è scaduto” e io li distrutta con un chilometro di sciarpa avvolto tra collo e busto “lo so son venuta apposta” e quello imperterrito dietro al vetro “ma come ha fatto dal 2008 a oggi?” gli ho messo sul banco la mano destra sbattendola piano “sono una donna fortunata però ora mi serve un medico”

Non gli ho chiesto se sapeva chi era quello bravo, non gli ho chiesto se aveva da consigliarmi, gli ho detto di darmi il primo medico dell’elenco a un raggio massimo di 5 minuti da dove mi trovavo io in quel momento e che fosse aperto in quell’esatto momento e per i 5 minuti successivi.

Un’ora dopo mi è stata diagnosticata una cervicalgia bilaterale acuta. Questa cervicalgia bilaterale acuta che per comodità io chiamo “un dolore di merda” è il motivo per cui scrivo a computer tenendolo abbracciato al lato sinistro su un bilico di libri e riviste, il dolore di merda è il motivo per cui scrivo solo con l’indice della mano sinistra e sto impiegando più di mio nonno quando faceva i numeri di cellulare col telefono con la rotella. Il dolore di merda è il motivo per cui quest’anno non riuscirò ad affrontare il vinitaly, non sono in grado di reclinare il capo indietro per bere, degustare un Bolgheri con la cannuccia è da stronzi, non se ne parla.

La vita è così, funziona così, un momento sei che fai saltare le piastrelle col pensiero e il momento dopo hai bisogno di assistenza per farti il bidè,  puoi bere solo succhiando con la cannuccia e il tuo nuovo medico di base è specializzato in gerontologia.

 

Annunci

6 commenti

Archiviato in cose arancioni, she's

6 risposte a “funziona così.

  1. beata te. Io in questo momento sto male dentro ed è peggio.

  2. cioè… scusa, non so bene come mi sia venuta

  3. Trasferitomi a Roma qualche anno fa, non avevo richiesto il medico all’ASL. E quando lo dicevo i colleghi si stupivano: “Ma come? E se hai bisogno?” E io: “Mah, non mi viene mai niente”. Dopodiché mi sono rotto tibia e perone.

    Ce le cerchiamo.

  4. E comunque accidenti a (volevo scrivere “mortacci di” ma mi sembrava male) Vinitaly, che Verona venerdì sera era un casino, con i parcheggi pieni e non sono potuto andare al “Tropico latino”. Ci siamo consolati (alla grande) da “Ca’ brusà” a Vago, tiè!

  5. a me il vinitaly piace tanto tanto. detesto non esserci stata, tropico latino e ca’ brusà ci sono sempre il vinitaly è un prezioso appuntamento annuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...