che sempre maiale è.

Quelle persone che ti parlano, tanto per parlare e ti fanno le domande tanto per farle

“come sta tuo padre?”

“insomma dai, potrebbe andar meglio”

“ah bene dai son contenta”

non mi ha cazzo ascoltata, potevo dire che mio padre ha fatto il corso per astronauta e che navigava in direzione marte, era quel gran cazzo di lo stesso.

Qualche giorno fa ho avuto una rogna a lavoro, ne ho sempre, sono li per riparare rogne ma qualche giorno fa la cosa mi riguardava in maniera diversa perché in genere ho solo i clienti che mi fanno diventare matta e quel giorno erano i clienti e poi la mia azienda e poi i miei fornitori e io ero il dannato centro di quel triangolo delle bermuda e ovunque io mollassi la carica di energia poi uno dei tre cadeva nel baratro. Non si possono avere tre cose tutte contente nello stesso momento, spesso non se ne possono avere due di contente figuriamoci tre, tre è un cazzo di miracolo. Dopo quel dramma li in ufficio ho passato quel giorno e i due successivi in silenzio assoluto, emettevo qualche suono di qua e di la proprio perché dovevo, la kerika effe è una che parla, è una di quelle che a scuola la maestra la chiamava dallas perché ogni volta che apriva bocca era una puntata di telenovela, anche solo per segnalare che non avevo fatto i compiti impiegavo dai sette ai dodici minuti. Non ho parlato per due giorni e mezzo perché stavo male, mi è passato la mattina che il mio compagno di banco mi ha portato mezzo chilo di nutella avvolto nella pasta sfoglia a forma di croissants e mi ha detto che me lo dava solo se sorridevo, gli ho fatto il muso lo stesso perché non si devono estorcere i sorrisi alla gente così e poi però ho sorriso perché ero sofferente non scema, volevo la mia brioche con la nutella.

Oggi avevo fame, perché sto eliminando qualcosa dalla mia dieta e allora anche se metto tanto di altro ho voglia di quel qualcosa che ho eliminato e ho fame, io sono il  genere di persona che non può sostituire un chilo di piselli a una fettina di pancetta, io voglio proprio la pancetta e la ho eliminata (la pancetta ma parlo anche di altro) e allora ho sempre fame, per darmi una carica emotiva positiva mi sono organizzata una gita a san daniele del friuli, due giorni per prosciutti. Non è lo stesso ma da un pochetto di tregua.

Annunci

2 commenti

Archiviato in cose arancioni, io ti amo e tu lo sai

2 risposte a “che sempre maiale è.

  1. Io ho eliminato sia la pancetta che il prosciutto. Però stasera ho mangiato una fettina di coppa. L’ importante è non esagerare. Ho finito il tuo libro e aspetto il seguito. Emma farà ancora un sacco di cose (chissà dov’è in questo momento)

  2. oggi bol mi ha scritto che, se faccio una recensione del tuo libro, mi fa uno sconto di 2€.
    Davvero! :-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...