questa mattina.

dieci minuti fa, ero a cena, mangiavo una pasta con il guanciale e il pomodoro e il peperoncino e il basilico, dicevo al capitano che forse era troppo piccante e poi mi è venuto in mente che avevo visto quello di un telefilm in un film, allora lui mi dice quale film e io gli dico che è amore a altri rimedi e poi me lo rimangio…non era amore e altri rimedi gli dico, era quello con l’ex fidanzato di demi moore che ho visto e insieme alla portman, che ci vuole un  certo talento per menzionare i film, gli dico che quello di amore e altri rimedi è quello del coniglio di metallo, mi dice che è jake gillequalcosa. Ci siamo chiariti, è perfetto.

un’oretta fa ero a bere uno spritz con la mia amica Anna, la mia amica Anna che ha detto che prendeva un succo che si stava disintossicando e invece abbiamo bevuto tre spritz e con l’aperol e a testa ed eravamo brille.

due orette fa ero in ufficio che mi provavo le nuove divise e i pantaloni mi fanno il culo a pignatta tutti.

cinque orette fa ero in ufficio che la madonna piangeva.

dieci orette fa il mio informatico preferito mi ha risolto una urgenza con ancora la sesta malattia e il cappottino addosso.

questa mattina.

questa mattina alle sette e mezzo ero in una strada dimenticata da dio e dalla madonna e da tutti e non leggevo e guardavo fuori dal vetro del pulmetto e ho visto un mio amico dall’altra parte del vetro. Era un mio amico che non sto neanche a raccontarvi che amico ma vi dico quello che è successo che è chiaro. Vedo questo mio amico che non vedo da un sacco di tempo, proprio tanto, e gli fo ciao con la mano e il colorito della mia faccia e della sua tutti spenti che è mattina e sono le sette e mezzo e insomma è il tre di aprile e io penso che è il suo compleanno e che ho ancora il suo numero e allora lo chiamo, lui mi risponde come se ci fossimo salutati tre secondi prima “ciao vecciua” e allora io gli chiedo se sta andando al limbo e lui mi dice che va all’inferno ché io sono ottimista e lui no. Poi non glielo dico buon compleanno che mi sono dimenticata, rischi del chiamare la gente di mattina presto poi mi dimentico, però ci siamo salutati e sono stata contenta e io…Lellissimo buon compleanno.

e credo che questa giornata non sarebbe stata così solare senza quel vetro di questa mattina e le sessanta gocce di oppiaceo in sospensione orale.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...