Va tutto bene.

Hai fatto tuo il nome che ti ho dato io. Ti ci avevo battezzato per giocare, circa seimila giorni fa.

Non ho portato niente di tuo con me, i ricordi, al momento, sono indelebili e abbondanti. Tu hai ancora tutte le nostre cose e la sindrome da accumulo.

Le hai parlato di me. Anche io parlo di te, alle persone che ci conoscono, gli amici comuni, i conoscenti, i colleghi di lavoro… parlo di te anche alle mie nuove amicizie, quelle che si chiedono perché sono brusca, fredda, acida, distaccata, anaffettiva.  Le nuove amicizie che si rendono conto (sempre e subito) che io arrivo da un viaggio nell’altro mondo. Il bagaglio di esperienza che mi portavo dietro è il nostro, non il mio.

A volte ho ancora voglia di condividerti cose, è una sorta di sindrome da arto fantasma, di istinto prendo in mano il telefono, poi mi ricordo e lascio stare. E son sette mesi dal mio andarmene e quasi un anno dall’inizio del dolore lancinante.

Va tutto bene. Non so come sia potuto accadere, sino a non troppo tempo fa mai ci avrei creduto ma va tutto bene. Non so quanto durerà questo momento di grazia e lo dico sottovoce che oggi, ora, in questo istante, io sono felice. Ho molti problemi, quelli che hanno tutti… chissà se questo mese riesco a pagare le bollette, forse è meglio che stasera io vada a mangiare dai miei che ho finito tardi è il frigo è vuoto, mi serve un cappotto che l’inverno sta arrivando, voglio fare assolutamente quelle analisi perché a volte sto proprio male, mi si è rotto lo sciacquone del bagno e adesso come faccio? voglio chiamare la mia amica e non ho mai un momento libero, sono preoccupata per la salute di altri, il ciclo va e viene quando vuole, l’erba del giardino ha raggiunto altezza sequoia. Pensierini, a volte problemi, come li hanno tutti è solo che da poco affronto da sola. Ce la sto facendo e di come ho risolto con lo sciacquone fa anche un po’ ridere.

Ho un nuovo bagaglio di esperienza, è solo mio a questo giro.

Ho anche un bagaglio di esperienza con persone che mi sono state vicine in questi mesi, persone per le quali sono Erika, Erika e basta, nome non accostato al tuo ne a quello di altri.

A volte fa ancora male ma oggi sono felice, sto bene, va tutto bene… mi pareva importante dirlo.

Annunci

8 commenti

Archiviato in Uncategorized

8 risposte a “Va tutto bene.

  1. Barbara

    Ma che bello….tutto ciò mi rincuora…pensavo di essere la sola in fase di allienazione da vuoto che se si colma bene…se no lo lascio anche così…vuoto…che sto bene…o male…lo stesso….perché tanto se lo riempio il giorno dopo è vuoto nuovamente. Passerà? Ma anche no….intanto lascio che vada…

  2. Robertduck

    Right! :o)

  3. momyone

    Kerika e basta, Capitana della nave, come sei sempre stata per noi :-) Il resto si aggiusta – come lo sciacquone – in un modo o nell’altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...