Archivi categoria: nottifantastiche

new tree in town

Ciao Babbo Natale,
è da un pochetto che non ci si sente io e te, mi sento in colpa a scriverti solo oggi o in questi giorni di ogni anno e a ignorarti tutto il resto del tempo però mi figuro che magari tu sia in ferie o a zonzo con gli elfetti…no, non funziona. Sarà mia premura scriverti anche in periodi non natalizi, giusto per sapere come stai.
Ho preso un nuovo albero ieri, come già saprai tutti i miei pini precedenti sono morti. Questo è bello, è piccolo, credo sia sul metro e settanta e pesa tanto, pesa più di me, e ha un tronco robustissimo. Non è un pino classico, è un pino canadese. E' bello da far paura. L'ho vestito ieri tardo pomeriggio/prima serata, con delle belle canzoni a farmi compagnia e del prosecco e del formaggio grana.

Sai che non solo tra un po' è natale, è anche il mio compleanno, sai che sono stata buona e che non ho avuto occasioni e tempo per essere cattiva, sai tutte le cose. Ho una bella lista di regali che vorrei ricevere da te.

1) Desidero stare bene, stare bene inteso come in buona salute fisica ed emotiva, lo so che la salute non si compra ma tu sei o non sei babbo natale.
2) Desidero essere forte, lo so che sono forte ma ho bisogno di essere ancora un pochetto più forte, mi serve forza per me e per altri e ho bisogno di essere forte.
3) Mi manca il mio papà di prima, amo quello di adesso ma mi manca quello di prima. Desidero che il mio papà di adesso si goda la sua nuova vita, desidero che sia felice.
4) Desidero che mio fratello e la mamma siano in salute e pieni di forza anche loro.
5) Desidero che il Capitano resti il Capitano.
6) Desidero riuscire a fare bene il corso insegnanti e comprendere l'oscura e ostica anatomia.
7) Desidero che siano disponibili a Venezia i completini yoga che ho visto nei siti internet americani e britannici.
8) Desidero ricevere la letterina che ho chiesto e desidero fare regali che le persone apprezzino.
9) Desidero libri, mi piacciono i libri e desidero libri.
10) Desidero tempo, tempo da riempire di momenti.
11) Desidero un nuovo pigiama oysho (si lo so che ne ho sette ma li adoro)
12) Desidero che se la mamma mi prenderà il perizoma rosso di natale esso sia effettivamente della mia taglia questa volta, non la solita doppia xl che se no secondo lei ho il culo fuori insomma.
13) Desidero una cena spensierata a base di tartare di mucca e patate al forno e vino rosso buono e poi vediamo di cosa ho voglia quella sera. però spensierata mi raccomando.
14) Desidero non rovinare più le cose bianche in lavatrice.
15) posso avere una nuova lavatrice anzi?
16) Sai che non ho mai mangiato la renna? è tanto brutto se ti chiedo di potere assaggiare la renna?
17) Desidero che la renna non sia in via di estinzione.
18) Desidero che il mio nuovo pino non muoia, voglio che sia lui a sotterrarmi.
19) Desidero che l'unica cosa che chiedo ben cotta (il toast) mi venga preparato effettivamente ben cotto.
20) Desidero comprarmi un orecchino che mi piace, eventualmente di farmelo produrre, ho dieci fori all'orecchio destro e nessun orecchino mi piace.
21) Se trovo l'orecchino desidero trovare anche una collanina e un braccialetto da fare un kit.
22) Ho voglia di andare a cavallo ma da Massimo, non in giro, voglio andare da Massimo.
23) Vorrei fare un bagno nell'oceano, quello pacifico questa volta.
24) un girasole.
25)(scarpe e borse come al solito e che però il Capitano non si accorga che ho portato in casa altre scarpe e altre borse)
26) Fai produrre un bel film di quelli che riguarderò sino allo sfinimento (come quando da bambina ho scoperto via col vento)
27) imparare a girare con lo slittino senza pettarmi agli alberi.
28) c'è un desiderio 28 ma richiede un parental control…ricordati del mio desiderio 28.

Mi pare sia tutto.
Ti ringrazio in anticipo per l'attenzione e resto in attesa di un tuo cortese riscontro a stretto giro,
a disposizione per qualsiasi chiarimento colgo l'occasione per augurarti un felice natale

p.s.: Saluti anche da niuppino.

new tree in town
 

8 commenti

Archiviato in cose rosa, i love them, io ti amo e tu lo sai, la di lei vita, me piace, nottifantastiche, shes

una volta…

mi ricordo che una volta c'era questo ragazzo che mi piaceva tantissimo.
dio.
tantissimo.
era uno di quei ragazzi che per fortuna gli potevo scrivere le letterine. Io non so se avete presente ma le letterine non le possiamo scrivere a tutti, ci sono quelli che non rispondono o quelli che le leggono ad alta voce davanti agli amici per ridere o i peggiori di tutti son quelli che le letterine non le capiscono proprio.
io ero fortunata, gli potevo scrivere tanto e gli potevo scrivere sempre.
chiaro, mica stava a rispondermi in tutti i momenti, però ogni tanto si e quando mi rispondeva mi ricordo che ero sempre tutta contenta, anche se aveva scritto solo "anche secondo me" ok, quando mi dava ragione ero ancora un po' più contenta, soprattutto se si trattava di un momento in cui ero in torto, sapere che quello li era con me mi faceva affrontare bene la giornata.
non era il mio fidanzato.
oppure…beh non era il mio fidanzato,  ma in cuoretto mio piccolo lui era con me anche quando non era con me.
non so se mi spiego.
a volte era davvero con me anche quando non era con me, a prescindere dal mio cuoretto.
una volta mi ricordo che ci siamo baciati. da principio io non volevo prendermi quel bacio e neppure lui e poi eravamo così vicini tutto a un tratto che le labbra hanno deciso per conto loro.
dio.
mi piaceva tantissimo.
era una cosa di testa che anche se eravamo distanti io riuscivo a scrivergli, ed era anche una cosa chimica che se gli stavo vicina non potevo smettere di cercare i suoi occhi.
mi ricordo anche che l'ultima volta che ci siamo baciati poi…poi…ho continuato a mordermi le labbra per un sacco di tempo dopo che mi pareva di sentire ancora il suo sapore.
una mattina mi son svegliata che avevo un canotto in bocca.
a ben pensarci, anche se è diversa, potrebbe pure essere questa una letterina.
e.

6 commenti

Archiviato in cose rosa, giorni fantastici, i love them, la di lei vita, nottifantastiche

odio non ricordare il nome del signorino che stava alla mia sinistra.

Ieri sera sono stata ad un evento alcolico in emiliaromagna che si chiama (tadadah) emilialcolica! (ah no?).
La prima cosa che devo segnalare è che appena arrivata in emilia (appena fuori dal casello dico) ci siamo persi senza rimedio. La seconda cosa che devo segnalare è che in emilia tutti quelli che passeggiano per le strade sono di fuori emilia (quindi se hai bisogno di indicazioni stradali ce l’hai beatamente nel culo). Va da se che la terza cosa che vi devo segnalare è che mi urge un tom tom (tutto questo per ringraziare la signorina Cecilia, best navigatore ever).

In questa serata alcolica in emilia io mi son beccata un sacco di complimenti, il più bello è stato "sai che di persona sembri più normale che su blog?".

In questa serata alcolica ho detto un sacco di cose interessanti, ad esempio "maddai  ma sei tu??? io è da tantissimo che ti leggo di nascosto!" mio interlocutore: "ma di nascosto da chi?" io: "eh da te prevalentemente".

Mi è un po’ dispiaciuto non aver potuto conoscere bene tutti e qualcuno in particolare (ma tanto sento nel cuore che mi perderò per reggio di nuovo in questa vita)

Mi è piaciuto tanto aver duebaciato la signorina Serendipity senza prima dire chi stracazzo ero (ma soprattutto mi è piaciuto vedere che era tutta più contenta quando poi le ho detto chi ero).
Mi è piaciuto tanto chiacchierare con la signorina Daniela elle dell’attore di love actually (si anche di altro ma quello era il "momento_pensiero_lussurioso" che io ricordo con particolare gioia).

Sor Livefast è… è…beh è sicuramente simpatico (io vorrei tanto dirvi com’è livefast ma ho il sospetto che se ve lo dicessi poi dovrei uccidervi tutti)
Dopo aver conosciuto lo Zio Giorgio non dirò mai più  "porcozzio" (non è vero e io lo so e voi lo sapete)
hm, sto pensando se dimentico qualcosa…
ahsssi, il titolo. Alla pizzeria mi è arrivato il montenegro ed è arrivato anche al signore alla mia sinistra, quel signore alla mia sinistra come se fossimo gemelli separati alla nascita ha alzato il bicchiere, brindato con me e battuto sul tavolo come il migliore degli scout (io lo so anche se non ho fatto scout parola di lupetto), è stato un momento bellissimo perchè spontaneo e perchè insieme, oh ma insieme insieme come se ci avessero mosso con i fili. Un po’ meno bello è che io non ricordi il suo nome, quindi insomma se qualcuno lo sa me lo dica (o eventualmente se sei in ascolto palesati, te lo avevo detto che avrei dimenticato il nome poi).

Special Thanks (in ordine di apparizione)
Nico – Livefast Fran – Serendipity – Cecilia – Woland LeonardoLo zio GiorgioSignore alla mia sinistraDaniela l  -…

10 commenti

Archiviato in la di lei vita, nottifantastiche, she said, shes

last night a guy (actually Guy) saved my life.

ok …i was not sitting there bored to death ma il titolo lo volevo così.

Ultima serata bacarata prima della nuova vita di Guy si diceva, pensata da mesi, nascosta per mesi, il malessere che cresce come un cancro, ieri sera…tutti quelli che lo hanno più a cuore erano in metastasi. Come da miglior tradizione siam partiti da vicino all’ufficio, forse non dovrei tanto urlarlo ma in realtà si è partiti a bere proprio dall’ufficio. Come da tradizione io ho mollato il gruppo quando ancora ero in grado di intendere e  di volere e soprattutto quando mi sono fatta recuperare da mio fratello.

Come da miglior tradizione dopo un paio di aperitivi non ci si formalizza più e si inizia a parlare così:

where are we fucking going? – what are you fucking drinking? -what fucking is it? – cosa cazzo parli degli u2 che sai che mi da cazzo fastidio (in inglese non mi usciva).

come da miglior tradizione mi sono inglesizzata e non sono scoppiata a piangere ai saluti e come da miglior tradizione lui si è italianizzato ed era tutto abbraccioso.

spero di non dover dire mai più: i will hate to have you leave – e con questo direi che è tutto.

anzi no

 

1 Commento

Archiviato in cose rosa, la di lei vita, nottifantastiche, unforgettable

speriamo che sia femmina…

stavo pensando a sta cosa…io per dire, son tanto contenta di essere donna, oh ma tanto davvero.

che io così col mio essere donna nei miei periodi peggiori al massimo passo da stronza. hm, ok, passo ogni tanto nei periodi peggiori e periodi delineati da maggior fisicità fisiologica da stronza di merda (le malelingue dicon troia son sicura ma solo perchè non han sta grande padronanza di lessico)

fossi uomo invece, fossi uomo invece son sicura, io sarei un coglione, ve lo giuro.

a sto punto…persi per persi, a sto punto meglio stronza che coglione…

 

– in collegamento diretto con la mamma:

erika: mamma cosa fanno stasera in tv

mammadellacapitana: si es ai…ma no si es ai solito, si es ai in italian

erika: mamma…il ris de parma?

mammadellacapitana: eh brava, ti vedi che ti ga capio…

 

4 commenti

Archiviato in auronzo, bad days, bah shes an artist, bruno, cose rosa, giorni fantastici, i love them, il veneziano per te corsi di lin, io ste cose non le so, la di lei vita, lo dico ma senza convinzione, marino, me piace, milo, nebbia, nottifantastiche, numb, on duty, orione, pink ladies, questa la so, she said, she's a maniac, shes, una ricetta ogni tanto, unforgettable

GuY…i need a friend

e dopo il titolo in 5 minuti secchi siamo alle zattere, casa nostra.

La regola #1 ci tutela per tutta la sera – Forget about the fucking wanker – e bon

G: dovresti provare a fare l’informatica, sai un sacco di cose…

E: mi fa schifo

…..

G: siamo un po’ sensibili noi due

E: e ci vediamo solo in due tipi di occasioni – se è successo qualcosa di molto grave o se è successo qualcosa di molto stupido e irrilevante per le nostre vite.

………..

G: mi ha chiesto una proxy per facebook

E: sai qual’è la cosa interessante? che non ha idea di cosa sia una proxy…io lo so e lui lo sa e tutti lo sanno ma qualcuno gli avrà detto "fatti dare una proxy" e lui chiama te completamente non consapevole che potrei dargliela io che gli sto seduta a fianco, da me non avrebbe preso neppure il consiglio per buono.

G: ah si?

E: si

G: allora domani faccio così…arrivo in ufficio e gli porto un cucciolo "halloooo this is proxy, saluta proxy…tu trattalo con cura e lui ti darà l’accesso a facebook"

………

G: dobbiamo sempre andare avanti…si sopravvive, è così

E: non ti senti mai come se non potessi vedere la luce?

G: si e penso sia perchè non credo…

E: neppure io credo…lo sai

25febbraio

 

e anche non credendo poi c’è sempre la luce.

 

 

 

 

 

 

 

 

Thank you!

4 commenti

Archiviato in a paola, bad days, la di lei vita, marino, nebbia, nottifantastiche, numb, orione, she said, shes, unforgettable

ma avevo mai detto che…

a me piace tanto andare a pattinare al parco?!

 

n.d.erika. mai usati tanti tag in un post ma nel dubbio meglio abbondare…(che è una regola universale che vale per tutto a parte che per il sale, se metti troppo sale ce l’hai nel culo tipo, poi ti tocca metterti a sbucciare una cazzo di patata e buttarla nel composto salato anche lei)

 

enjoy

 

"hold me like you’ll never let me go…"

ultimissima ora: nel mentre che scrivevo questo post (ok controllavo il video) mi è arrivata una richiesta disperata di aiuto su come si dice "eravamo" in veneziano – si dice "gerimo" mi e ti gerimo insieme…mi e eo gerimo insieme – mi ti e eo gerimo insieme. Adoro le buone azioni.

1 Commento

Archiviato in bah shes an artist, cose rosa, giorni fantastici, i love them, il veneziano per te corsi di lin, io ste cose non le so, la di lei vita, lo dico ma senza convinzione, marino, me piace, nottifantastiche, numb, pink ladies, questa la so, she said, she's a maniac, shes, una ricetta ogni tanto, unforgettable